Trading online, come investire in borsa con successo

Fare trading online oggi non è un gioco da ragazzi. I mercati finanziari si sono evoluti e con essi gli strumenti utilizzati dai traders per investire. Basti sapere che, oggi, si stima che oltre il 60% delle operazioni sia gestita da un computer. Questo significa che il traders professionista si limita a impostare dei parametri base permettendo al programma i investimento, spesso definito robot, di operare con decine, se non centinaia di operazioni al giorno.

E’ chiaro che per il piccolo trader giocare in borsa diventa sempre più complesso. Sono necessarie doti fuori dal comune, una grande passione e una conoscenza di tecniche e strumenti davvero avanzati. Insomma non ci si può svegliare una mattina e decidere di investire in borsa e diventare ricchi. Queste cose, aimè, lasciamole fare ai film di successo di Hollywood che sono realizzati apposta per farci sognare.

Investire in Borsa

Se vuoi capire come fare trading devi, per prima cosa, imparare a utilizzare una piattaforma online, capire le differenze tra i diversi mercati finanziari e saper analizzare un grafico. Non sono indispensabili ma comunque molto utili delle conoscenze di base in ambito macroeconomico. Se a questo punto sei sfiduciato e ti è passata la voglia di giocare in borsa sappi che tantissimi traders oggi famosi sono partiti da zero proprio come te. Certo, ci hanno messo passione e molto impegno ma questo, se vuoi andare lontano, è indispensabile.

Fatta questa lunga premessa cominciare a capire come si fa trading online in maniera professionale. Qui di seguito cominceremo a vedere ed analizzare alcuni aspetti base che possono fare la differenza per quel che riguarda il tuo modo di investire sui mercati.

Come fare trading online in intraday

Questa tipologia di investimento è quella più gettonata del momento. Fare trading aprendo e chiudendo diverse operazioni giornaliere è quello che permette a molti trader di poter sviluppare una operatività programmata. In sostanza chi investe in borsa in questo modo si può permettere il lusso di decidere in anticipo quanto rischiare di perdere (attraverso l’impostazione di un stop loss automatico) oppure di guadagnare.

Ci sono persone che riescono gestire anche decine di operazioni giornaliere con guadagni che possono arrivare al 10% del capitale. Un risultato eccellente se pensiamo ce, oggi, un conto deposito rende l’1% all’anno. Investire in questo modo è sicuramente il migliore per guadagnare con il trading online.

Ma per farlo è necessario che ci sia molta volatilità e che il trader sappia come sfruttare i grafici in modo eccellente. Questo significa avere una padronanza assoluta dell’analisi tecnica e di tutti gli strumenti ad essa collegati.

Come fare trading online sul lungo periodo

Molti traders professionisti consigliano di investire solo nel lungo periodo. Questo perchè, di fatto, giocare in borsa sul medio-lungo periodo permette di avere una minore pressione e di poter aggiustare il tir in corsa. Insomma se vuoi fare soldi con i mercati finanziari ma senza correre eccessivi rischi è meglio puntare su un’operatività che porti i suoi frutti sulla lunga distanza.

Il motivo è molto semplice. Per fare trading in questo modo si deve individuare un asset il cui valore di mercato è sottostimato. In sostanza devi trovare un’azione, una materia prima o una valuta il cui valore potrebbe crescere nei mesi successivi al tuo acquisto.

Per fare con successo questo tipo di investimenti occorre avere delle solide basi di economia. Bisogna saper si analizzare un grafico ma, anche e soprattutto, analizzare il mercato di riferimento cercando di immaginare possibili scenari futuri. Ci sono alcuni dei più grandi investitori del mondo che hanno fatto la propria fortuna proprio puntando su questi asset e investendo in questo modo…un motivo ci sarà?

Come fare trading sugli ETF

Il principale punto di forza del trading online è la sua varietà strumentale capace di garantire, a qualunque utente, notevoli possibilità di successo finanziario. Ottenere un guadagno di una certa consistenza, investendo su un determinato trend o su uno specifico asset merceologico, è un’operazione più complessa di quanto sembri, poiché dettata da una serie di considerazioni finanziarie che soltanto un consistente bagaglio teorico e pratico è capace di garantire. A tal proposito, occorre fare un approfondimento su uno dei mezzi finanziari più utilizzati all’interno di questo variegato ambito, ossia l’ETF, uno strumento che punta, così come fanno i CFD o le opzioni binarie, sulla massimizzazione di un eventuale tornaconto economico.

L’ETF (Exchange Traded Fund) è una tipologia di investimento il cui scopo principale è quello di replicare le performance di un indice di mercato , azionario o obbligazionario senza battere mai il suo reale valore. Il paniere di titoli che lo compone appartiene, infatti, ad un indice legato, a sua volta ad un ambito settoriale specifico, ergo superarlo in toto potrebbe causare un effetto boomerang in grado di provocare un vertiginosa discesa di prezzo verso lo zero. Un rischio non da poco, da evitare il più a lungo possibile.

Gli ETF effettuano una gestione passiva, che in sostanza consiste in una replica del trend di mercato del momento implementata con una strategia di diversificazione a basso costo al cui interno sono presenti attività quali l’intermediazione e le spese di gestione. Quest’ultime, poi, sono fra le più basse in circolazione, e comprendono l’azzeramento di commissioni d’entrata e d’uscita in grado di semplificare una pratica di trading online a dir poco sconfinata. Un margine di scelta e varietà non indifferente, elemento indispensabile per accrescere le proprie possibilità di guadagno finale e migliorare un comparto conoscitivo aperto, sempre e comunque, alle nuove tendenze.

Gli ETF possono essere impiegati come strumenti finanziari per avere una priorità su specifiche posizioni di trading individuate in precedenza senza venir meno a quella che è la loro funzione principale, ovvero la replica di un particolare andamento di mercato e la relativa valutazione azionaria esente da eventuali, quanto fastidiosi, errori di calcolo.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *