Trading online: consigli su come iniziare

Da oltre dieci anni anche in Italia è entrato il nuovo sistema finanziario che, grazie alla rete, permette di ricavare profitti dalle operazioni di trading. La speculazione, acquisto e vendita di azioni, di indici, di materie prime, valute etc…sul web prende il nome di trading online, o “TOL”.

Lo strumento del trading online mette in condizione il privato di investire in borsa, di effettuare la compravendita di strumenti finanziari direttamente dal proprio PC di casa, avvalendosi degli strumenti di connessione propri e mediate una piattaforma.

Nel 1999 è avvenuta la regolamentazione del trading grazie al nuovo Regolamento Consob di attivazione del testo unico dei mercati finanziari. Da questo momento in poi si è sviluppata, evolvendosi, tutta la storia del trading, che ci porta sino ai giorni d’oggi, in cui fare trading è sicuramente una grande opportunità, ma che deve essere ben ponderata e valutata attentamente, sotto ogni punto di vista, tecnico, operativo, teorico.

Cos’è e come funziona il trading online?

Il Trading OnlineChi fa trading online può accedere alle opportunità degli investimenti online per mezzo della vendita e dell’acquisto di alcuni strumenti finanziari, come ad esempio, azioni, titoli di stato, obbligazioni.

Le operazioni vengono svolte direttamente sul web, assicurando dunque una grande riduzione di tutti i costi annessi e relativi, comprendendo quindi anche le commissione a carico dell’investitore.

A disposizione degli investitori, sempre più nel tempo, sono stati messi strumenti aggiornati e completi al fine di eseguire un ottimo monitoraggio dei titoli, oltre alle maggiori possibilità di essere sempre adeguatamente informati sui trend dei mercati.

Il trading online dà l’opportunità di controllare l’andamento dei titoli attraverso l’analisi e studio dei grafici di settore, così da avere maggiori possibilità di fare investimenti sicuri e profittevoli. Questo è compito del trader, ovvero formarsi una cultura ed un proprio modus operandi per fare un trading senza rischi (eccessivi).

Per fare trading online ci si affida a delle società intermediarie, i broker, che si occupano di svolgere le operazioni finanziarie necessarie a farci entrare ed operare nel mercato. Per non incorrere in problemi, rischi, danni e altro genere di difficoltà inerenti gli investimenti, si consiglia al trader di scegliere in modo opportuno il broker con il quale si andrà ad operare.

L’attività di trading è un’attività ad altro rischio, quindi è necessario conoscere tutto ciò che riguarda i broker, le loro caratteristiche, quanto siano affidabili etc…

Vi sono molte guide e tutorial da utilizzare per imparare le nozioni principali, le tecniche base e più avanzate del trading online.

Ognuno poi dovrà cercare la propria “personalità” di trader, che si va ad identificare anche nelle strategie costruite in base alla propria conoscenza ed esperienza. A questo proposito occorre specificare che vi sono diverse tipologie di investimenti e strategie, in relazione ai periodi temporali presi in esame.

Lo “scalping”, ad esempio, prevede un arco temporale molto ristretto, anche di pochi minuti, in cui eseguire operazioni di trading e quindi in cui aprire e chiudere posizioni su azioni o su altri prodotti finanziari. Le operazioni che si eseguono nell’arco di 24 ore sono dette “daily trading”. Gli “open trader”, invece, sono operazioni di mercato che rientrano in un arco temporale casuale.

Le piattaforme dove fare trading online sono molte ed è possibile reperire le informazioni e leggerne i dettagli direttamente sul web. Vi sono un mare di strumenti per poter operare nel trading, ma è sempre opportuno fare chiarezza e capire quali sono i servizi che il trader può utilizzare per operare con la massima sicurezza. A questo proposito, una volta individuata una piattaforma, è bene sincerarsi intanto che essa abbia quelle caratteristiche che fanno comodo al nostro personale modo di operare con il trading. Ma ancor di più che vi siano quelle garanzie di affidabilità che in rete sono necessarie per non rischiare i propri soldi.

È bene, quindi, individuare le piattaforme migliori per poter fare un trading consapevole, identificando intanto quella lista di piattaforme con le quali operare, e che assicurino la massima tutela a livello giuridico; che siano regolamentate e riconosciute a livello internazionale, dalle opportune licenze rilasciate dalla Consob, dalla Cysec e da altri organismi preposti in tal senso.

Per ulteriori informazioni e risorse sul trading online e su come iniziare a fare trading, consigliamo la visita di questo sito web ilcorsivoquotidiano.net.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *